sabato 23 maggio 2020

23 maggio 1992



“Ci troviamo di fronte a menti raffinatissime che tentano di orientare certe azioni della mafia. Esistono forse punti di collegamento tra i vertici di Cosa nostra e centri occulti di potere che hanno altri interessi. Ho l'impressione che sia questo lo scenario più attendibile se si vogliono capire davvero le ragioni che hanno spinto qualcuno ad assassinarmi.” GIOVANNI FALCONE
“Mi uccideranno, ma non sarà una vendetta della mafia, la mafia non si vendica. Forse saranno mafiosi quelli che materialmente mi uccideranno, ma quelli che avranno voluto la mia morte saranno altri.” PAOLO  BORSELLINO


Nessun commento:

Posta un commento

Come Pietre Aguzze e Taglienti

L'anteprima delle prime due pagine del mio nuovo racconto scritto insieme a Paul Di Filippo, che apparirà nel prossimo numero di Fondazi...